Video Tutorial Illustrator – Vectorfly

In comunicazione le illustrazioni sono spesso preferite alle foto perché hanno la capacità di trasmettere un messaggio chiaro e diretto a chi le osserva ed anche per questo sono tra le immagini che rendono di più nei microstock, soprattutto se sono di tipo vettoriale. Questo formato è molto apprezzato dai designer perché può essere modificato senza perdita di qualità e con pochi sforzi.

Quasi tutti i microstock accettano i file vettoriali che devono essere salvati in EPS e compatibili con la versione 8 di illustrator, in modo da poter essere aperti da tutti i software in commercio. Da qualche tempo sia Fotolia che ShutterStock accettano anche la versione 10 di illustrator ma, se avete intenzione di proporre i vostri lavori in molti microstock, è consigliabile utilizzare solo la versione EPS8.

Per chi volesse avvicinarsi a questo tipo di illustrazione segnalo i video tutorial di VectorFly che, in italiano, ci accompagnano alla scoperta del software più potente per realizzare illustrazioni vettoriali: Adobe Illustrator.


4 pensieri su “Video Tutorial Illustrator – Vectorfly”

  1. Ciao Faber,
    mi sono da poco iscritto a Istock photo ed al momento ho in portoflio ben 2 immagini…la strada è molto lunga!!
    Mi piacerebbe affrontare anche il tema delle immagini vettoriali ed ho visto che vengono, come dicevi tu, accettati file eps8.
    Ho una perplessità a riguardo: mi sembra di aver capito che il formato eps non supporta i layer e le trasparenze dei gradienti e degli oggetti.
    Per quale motivo allora Istock chiede di ricevere file eps ed alcune illustrazioni presenti nel sito riportano: “Gradients used. Eps8. Organized by layers”.

    Quindi se esporto in eps un disegno realizzato per esempio con Inkscape, perdo layer, sfumature e gradienti oppure no? Sono alquanto confuso! Se mi puoi chiarire questo aspetto te ne sono grato. Un saluto e buona serata.
    Francesco.

    PS. complimenti per i tuoi lavori!!

  2. ciao Francesco, grazie per i complimenti ;-).
    Eps8 accetta sia i livelli che le sfumature. Il limite vero sono le trasparenze. Comunque, indicarne la presenza nella descrizione è sempre consigliato perchè alcuni software che leggono l’Eps8, pur lasciando inalterato l’aspetto dell’illustrazione, perdono i livelli, e le sfumature vengono trasformate in fusione di oggetti, rendendo meno agevole un eventuale modifica.
    Per quanto riguarda Inkscape, non lo conosco e non so consigliarti. Prova a riaprire la versione salvata Eps8 e vedere cosa succede.
    Adesso mi sempra che quasi tutti i microstock accettino Eps10, mi hai dato uno spunto per fare questa verifica e scrivere un post sull’argomento.
    Stay Tuned!

  3. Salve Faber, complimenti per il tuo blog, molto utile. Vorrei chiederti qualche é il modo migliore per caricare illustrazioni a mano libera su fotolia, con lo scanner o fotografandole? Grazie! Maria

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>