Archivi categoria: vendere foto

MicroStock – Yay Micro

Oggi ho venduto la mia prima immagine su Yay Micro. Eccola.

Primo download su Yay Micro

Da un paio di mesi ho inserito le mie foto su questo nuovo (e ancora poco conosciuto) Microstock europeo, e vi consiglio, se non l’avete ancora fatto, di registrarvi.

PRO

  • L’upload (via FTP) e la messa online delle immagini è molto semplice, senza bisogno di inserire le categorie come, ad esempio, su 123RF e CreStock.
  • Il sito è Norvegese e il pagamento viene effettuato in Euro.
  • Si può chiedere il pagamento al raggiungimento di 30 Euro.

CONTRO

  • Ancora non lo conosce nessuno… :-(

YAY MICRO ADV

    Guida – Le keywords 2

    In rete si possono trovare diversi software per generare le keywords da associare alle nostre immagini. Vediamo come utilizzare il sito findphotokeywords (è gratuito in versione limitata).

    Step 1.
    Al centro della pagina selezioniamo Fotolia come microstock di riferimento, quindi Italiano come lingua e Relevance come ordinamento. A questo punto inseriamo nel campo testo le parole più pertinenti per descrivere la nostra foto e avviamo la ricerca.

    findkeyword-01

    Step 2.
    Il risultato della ricerca saranno 20 immagini, selezioniamo quelle più simili alla nostra (almeno 3 o 4) e facciamo click su Extract the keywords. Se nessuna immagine ci soddisfa conviene tornare allo Step 1 e aggiungere qualche altra parola alla ricerca.  

    findkeyword-02

    Step 3.
    A questo punto ci troveremo davanti un elenco con 60 keywords. A lato di ogni keyword è indicato il numero di corrispondenze trovate. 

    findkeyword-03

    Togliamo o aggiungiamo parole per descrivere meglio la nostra immagine e facciamo click su Pick selected.

    findkeyword-03-2 

    Step 4.
    Nel campo in basso al centro della pagina (immagine seguente) possiamo inserire altre keywords e aggiungerle con un click su Add words…

    findkeyword-04-2  

    findkeyword-04-1Poi sostituiamo il separatore (space) delle keywords con il carattere “,” (virgola) o “;” (punto e virgola) – accettati da PhotoShop – e applichiamo i cambiamenti con Make the changes.

    Le keywords sono pronte!

    Non ci resta che copiarle e associarle alla nostra immagine come descritto nella mia prima guida alle keywords, senza dimenticarsi di tradurle prima in inglese.

    findkeyword-04-3

    In alternativa si possono prima tradurre le parole chiave da passare a findphotokeywords – come nell’immagine seguente – effettuando tutto il procedimento in inglese.

    findkeyword-05

    Guida – Le keywords 1

    Le keywords (parole chiave) sono le parole associate ad un’immagine. Quando si avvia una ricerca in un microstock, verranno trovate quelle immagini con associata la stessa keyword impostata dall’utente per la ricerca. Nell’immagine seguente un esempio per la ricerca «gatto» sul microstock DreamsTime

    ricerca-gatto

    L’utente può inserire anche più keywords nel campo di ricerca per visualizzare meno immagini e trovare prima l’immagine di cui ha bisogno.

    ricerca-gatto-2

    Quindi, anche se abbiamo messo in vendita una buona immagine, senza le giuste keywords nessuno la vedrà. E’ importante porre molta attenzione nello scegliere le parole da associare all’immagine, sono lo strumento migliore per aumentarne le vendite.

    Quante keywords inserire.

    A seconda del sito in cui si vogliono vendere le immagini si possono inserire un numero variabile di keywords, da un minimo di 7 ad un massimo di 50 (alcuni anche di più, ma 50 sono già tante, 30/40 keywords vanno benissimo). 

    I microstock visualizzano le immagini anche secondo la rilevanza e se mettiamo molte keywords la nostra immagine apparirà al motore di ricerca molto vaga, comparirà molte volte ma sempre nelle ultime pagine. Difficilmente chi cerca sfoglia più di 10/15 pagine.

    Quali keywords inserire.

    A questo punto non ci resta che guardare la nostra immagine e cominciare ad aggiungere le keywords, senza limitarsi alla semplice descrizione ma inserendo anche parole che ne indichino il concetto o l’azione. Può essere molto utile cercare nei microstock immagini simili alla nostra per prendere spunti.

    1. Apriamo un qualsiasi editor di testi e scriviamole una di seguito all’altra separandole con una virgola o punto e virgola. 
    2. Scriviamo anche un titolo di massimo 6/7 parole e una breve descrizione 
    3. Per gli esempi di ricerca ho utilizzato DreamsTime in italiano, ma è conveniente inserire le keyword in inglese che è la lingua con cui sono indicizzate le immagini. Quindi dobbiamo tradurle e grazie a Google la cosa è relativamente semplice, basta incollare il testo appena scritto nel box di sinistra e avviare la traduzione.

    traduttore

    Associare le keywords alle immagini.

    Tutti i microstock danno la possibilità di inserire le keywords direttamente online, ma non vi consiglio di seguire questa strada. Conviene svolgere questa operazione direttamente sull’immagine. Ci sono molti software per farlo, io utilizzo PhotoShop CS 3.3.

    1. Apriamo l’immagine con PhotoShop
    2. Dal menù File scegliamo Info file… 
    3. Nella finestra (qui sotto) scegliamo la voce Descrizione sul lato sinistro: qui troviamo tutti i campi che ci interessano.
    4. Riempiamo i campi copiando e incollando le keywords, la descrizione ed il titolo (il titolo due volte come nell’esempio).
    5. Aggiungiamo il vostro nome nel campo Autore e selezioniamo Coperto da copyright dall’apposito menù (non si sa mai…).
    6. Non ci resta che confermare (OK) e Registrare il file. Adesso le informazioni sono associate all’immagine.

    keywords-infofile

    Guida – Le keywords 2